Passa ai contenuti principali

Consulenza Performance e Benessere

Apri il lucchetto che tiene chiuso il tuo potenziale di prestazione ed il tuo benessere



Una mia consulenza, vuoi sapere cos'è?

 Hai presente  quel tizio, che nella pubblicità di una banca, prende un ramo e trascinandolo per terra   si disegna un cerchio intorno ?

Si? Perfetto, ecco è proprio la stessa cosa, una consulenza è un prodotto costruito intorno a TE


Per fare di una consulenza un prodotto eccezionale e veramente fruibile, bisogna per prima cosa che conosca la tua storia; dopo farò un'analisi molto accurata del momento attuale delle tue potenzialità e delle debolezze, e da questa prenderà vita la strategia adatta a farti arrivare li dove tu vuoi arrivare. 
Dal momento del rilascio del piano sarai immediatamente operativo e progressivamente utilizzerai i mezzi e i metodi adatti a te per ottenere il tuo risultato.

Attenzione, per ottenere i risultati devi attuare la strategia, seguire il piano, se sei pigro o altro, il piano non lavora per te. Se hai bisogno di essere motivato per fare le cose, la consulenza non ti motiva, io non sarò li con te a motivarti o a correggere gli esercizi, se è questo che vuoi, stiamo parlando di un'altro servizio. 
Quello che ti offro adesso è una strategia vincente, un sistema per ottenere da te stesso il massimo. 

Non importa se si tratta di fare funzionare di nuovo la schiena nonostante tutte quelle ernie, o dimagrire piuttosto che fare una maratona oppure tornare a giocare a calcio  o basket a livello professionistico. Tutte queste cose rientrano nel mio sistema "allena e rigenera" o prepara e rigenera, utilizzato prima con i miei atleti professionisti e poi con i miei clienti. Un sistema a 360 gradi, unico nella sua formulazione, che non lascia niente al caso. 
Rigenerare e Preparare sono le due facce della stessa medaglia, ma solo pochi le conoscono entrambe. 

Di seguito alcuni esempi di miei clienti tipo, e se vuoi dare uno sguardo ad alcune delle opinioni dei miei clienti clicca qui:


Clienti che hanno provato a correre correttamente e preparare gare su lunghe distanze e non ci sono mai riusciti, fino al momento della consulenza, vuoi per sequele di infortuni o per prestazione inadeguata agli sforzi fatti.

Atleti professionisti che vogliono "andare oltre" e non si accontentano.


Atleti che hanno un “muro da scavalcare”, che può essere un limite cronometrico, di forza o un certo rendimento in un campo da gioco.



Molti, sono sportivi soggetti a infortuni ripetuti, con la carriera a rischio.



Altri soggetti fuori rosa che devono rientrare nel giro importante.



Clienti con schiene devastate, che vogliono tornare a vivere vite normali e potersi muovere liberamente, nonostante qualcuno gli dica che sono finiti.



Alcuni vogliono solo stare bene e vogliono avere una guida per ottenere il benessere e poter pianificare le attività punto per punto.



Altri sono artisti, come i danzatori  ad esempio, o musicisti,  con obiettivi specifici legati alla loro professione.



Quello che c’è di difficile al giorno d’oggi è avere una guida che organizzi e diriga il metodo per ottenere il risultato, ecco quello che si ottiene con la mia consulenza, si è guidati diritti all’obiettivo.











foto di Kreg Steppe


Commenti

Post popolari in questo blog

Crampi e contratture ai polpacci, recupero rapido.

Sono sempre in  parecchi quelli che mi chiedono cosa fare con  le contratture ed i postumi dei crampi ai polpacci. I commenti sono: ho i polpacci di pietra, si sono induriti improvvisamente e così sono rimasti, li ho completamente contratti, ho avuto una distrazione di 9 mm .. Ecc.  
Ecco alcuni semplici consigli per recuperare prima questa fastidiosa evenienza.
E' d'obbligo il controllo medico, ecografia o RMN, vedrà lui cosa fare, ma va fatto, poi se tutto è ok, puoi procedere con le mie info.

Questo perché, se pensi di fare da solo, di decidere di cosa si tratta, sei nel immerso letame fino al collo, è sono stato gentile. 
Le cose da fare

N° 1, scaricare la catena miofasciale posteriore, basta mettere un piede su una pallina di gomma dura, molto  dura e fare scorrere la pianta per una decina di minuti, e così si ottiene un piccolo sbocco di tutta la catena di muscoli che parte dal piede e raggiunge il collo, con il conseguente rilassamento.
N°2, La seconda cosa da fare è decompri…

Adduttori affaticati e contratti

Ritorno sull'argomento adduttori affaticati e contratti, revisionando e ripubblicando questo post, scritto nel marzo 2012. In questi giorni ho avuto modo di sentire e leggere molte “idee” sulla “gestione” di questi muscoli, e come al solito trovo delle incongruenze di natura meccanica e funzionale nei metodi di tonificazione e de-tonificazione di questi muscoli. Dicembre 2014
L'argomento interessa in particolare gli atleti, i preparatori fisici e gli allenatori.

Postura migliore e senza spendere soldi con i massaggi.

Una postura migliore senza spendere tanti soldi è possibile basta un poco di impegno. E con questo post ti faccio un regalo che vale oro per ogni lettera scritta. Prima però leggi i 7 errori da evitare per rovinare la postura.

Quando ho iniziato a fare il posturologo nella mia città, Reggio Calabria, il mio impegno era rivolto agli sportivi professionisti delle squadre con cui lavoravo. Dopo, quando ho portato "fuori" dall'ambito sportivo al mia attività ho utilizzato molte delle cose che avevo scoperto lavorando con gli sportivi. 
Questa è una, i massaggi.

Farsi fare i massaggi dal partner o da un amico/a o per alcune tecniche imparare a farseli da soli è un buon modo per stare bene, e per chi fa sport massimizzare gli effetti dell’allenamento. Oltre che il benessere psicofisico che ti fa raggiungere, aiuta mente e postura.

Quelle che illustrerò in seguito, sono tecniche di massaggio che insegno ai miei atleti ed ai loro istruttori, o ai miei clienti e ai loro familiari. L…