Passa ai contenuti principali

Chi sono

Mi presento: sono un  professionista in questi ambiti Preparatore fisico - Posturologo - Body Worker

La lettura che segue è divisa nelle seguenti  parti: chi sono professionalmente  - come posso esservi d’aiuto - dove opero,  il prezzo della prima seduta e il curriculum.

Chi sono.
Di seguito troverete delle informazioni per capire che professionista sono e se posso fare al caso vostro.

Ho circa diecimila valutazioni all’attivo, che si può  leggere come 10.000 schiene viste tra sportivi e non in oltre trenta anni di attività.

Attenzione! Non sono un medico e non sono un fisioterapista, se vi serve una di queste figure recatevi prima da loro; il vostro medico di famiglia sarà in grado di consigliarvi al meglio la direzione da seguire.

Per me non appartenere a queste due categorie  è un valore aggiunto, perché con la mia attività vado a coprire un’area, quella dell’allineamento corporeo, del movimento, e di conseguenza dell’efficenza fisica che le altre due figure non possono coprire per motivi deontologici, dovendosi occupare in modo primario di malattia e riabilitazione. La mia area di attività comprende la prevenzione, la post rieducazione al movimento e in alcuni casi la cronicità.

Una parte del mio lavoro è gestire atleti e clienti a distanza. Molti di questi, pur facendo parte di grandi club, necessitano di una consulenza personalizzata  per coprire i “buchi” che si creano negli staff sanitari e fisici per il grande numero di atleti da gestire.


Ora che ci siamo chiariti su alcuni punti spiego velocemente come posso esservi d’aiuto. Per capire meglio chi sono potete passare direttamente al curriculum oppure continuate a leggere.

Come posso esservi d’aiuto.
Per prima cosa,  non dovete essere affetti da patologie gravi di tipo cardiologico, polmonare, oncologico, neurologico, ecc. Oppure essere in stato interessante, che è un momento molto delicato della vita di una donna. Allo stesso modo, se durante il percorso dovesse sopraggiungere una variazione delle salute o la splendida notizia di una gravidanza, avete preso in questo momento  l'impegno di avvisarmi tempestivamente, per poter interrompere o modificare il percorso.

Come secondo punto, per poter fare il mio lavoro devo svolgere una valutazione  posturo/funzionale, perchè mi permette di creare un profilo preciso del/della cliente da cui poi risalire a tutti i compensi che hanno fatto sopraggiungere  lo stato di scarsa efficienza in cui si trova.

Durante questa procedura saranno svolti dei test e scattate delle foto e girati dei video - le signore possono portare un costume da bagno, possibilmente due pezzi, perché è necessario poter osservare i muscoli per definirne la tensione.
 Immaginate l’albero di una nave - la colonna - e il sartiame - i muscoli- leggendo le tensioni  si può capire come agire, da questi dati ricaverò il metodo di lavoro ideale per potervi aiutare nel vostro processo di allineamento corporeo stilando un protocollo personalizzato.

La valutazione dura 70/90 minuti e i risultati, compreso un programma, che,  se il/la cliente vorrà, potrà svolgere in modo autonomo a casa sua o in palestra. Il tutto sarà rilasciato mediamente in  sette giorni lavorativi, perchè è necessaria una elaborazione dei dati che  richiede molto tempo, dovendo tenere conto di numerosi parametri.

Eseguita questa, si potrà iniziare a sistemare le cose assieme, utilizzando  metodi differenti a secondo le caratteristiche dei clienti; qualcuno vorrà continuare in modo autonomo, anche se  la maggior parte vorrà essere seguita personalmente in studio.

Non mi sono scelto un compito facile, ma allineare il corpo mi riesce talmente bene che è diventato la mia missione. Vedere le persone cambiare espressione già dopo una seduta è fantastico.

Quando un mio cliente ha un’ernia, prendo questo esempio perché è comune perchè praticamente tutti ne abbiamo una, questa può essere  innescata da vari fattori posturali. Se con farmaci, fisioterapia, manipolazioni manu medica, dopo un numero congruo di applicazioni non se ne viene a capo significa che il problema è di origine posturo-funzionale che richiede un approccio differente: una diversa regolazione del tono muscolare e la risoluzione di eventuali cortocircuiti è necessaria per riportare il corpo nella sua funzionalità.

Un corpo che funziona non ha dolore.


Ne è prova una meta ricerca - ovvero una ricerca che raccoglie un centinaio di altre ricerche - in ambito ortopedico che ha preso in considerazione  alcune migliaia di casi di soggetti dai 18 agli 80 anni, che pure avendo una o più ernie non ne erano consapevoli fino a scoprirlo durante esami diagnostici dovuti ad altri motivi.


Prima di continuare mi raccomando, non confondete il mio lavoro con il posturale  che si fa in palestra. Non hanno niente in comune.
A differenza della posturale, il mio è un lavoro studiato e personalizzato per ogni cliente e non si avvale solo dello stretching come arma vincent: ho collezionato centinaia di tecniche in questi 30 anni e ora, dopo una sintesi, uso quelle che ho inventato io. Una normale rieducazione a volte non basta, bisogna aiutare il sistema nervoso a fare  il suo lavoro meglio possibile, ripristinando le connessioni perse.
Per questo  mi occupo prima dei cortocircuiti e dopo del resto.

Dove lavoro e il prezzo della prima valutazione.
Opero principalmente presso il mio studio di Reggio Calabria, oppure come accade sempre più spesso online in videoconferenza, azzerando le distanze e ottenendo anche in questo modo risultati eccellenti.
 Il prezzo della valutazione iniziale compreso  tutto quello di cui si beneficia è di €152,00 per clienti non sportivi o per clienti sportivi non professionisti. E' possibile anche una versione online, che ha un prezzo inferiore, al momento €75,00; nel caso vi interessi contattatemi.




Il curriculum. Ma prima…
 
Da sempre lavoro nel mondo dello sport, sono il punto di riferimento di molti atleti d’élite, alcuni anche di rilevanza mondiale.  Lavorare con questi campioni sottoposti a pressioni e stress enormi mi ha fatto sviluppare  competenze sul movimento, sulla postura e sulle pratiche di respirazione/meditazione che mi permettono di farli eccellere. Opero anche con soggetti non sportivi e con atleti ricreativi, applicando le stesse tecniche di rigenerazione che uso per i campioni, e se funzionano con i grandi atleti diventano spettacolari con chi atleta non è.

Alcune delle cose che ho fatto in passato

Ho un passato da atleta, ho ottenuto ottimi risultati già nelle categorie giovanili; sono stato Campione Italiano di marcia nella categoria Allievi e ho gareggiato con la nazionale nella categoria Juniores, ho partecipato a vari raduni e ritiri collegiali con la nazionale.

Il mio curriculum lo si può trovare su linkedin.
Qui di seguito lo elenco  in breve, ma prima vi dico quali sono state le mie aree di ricerca in materia "recovery" di  questi anni:
 
Osteopatia (principi, filosofia, fisiologia, tecniche: craniche-strain and counterstrain-tecniche fasciali-tecniche energia muscolare)
Cranio Sacrale
Auricoloterapia (approccio francese-cinese-coreano-  -auricolomedicina)
Microagopuntura (su yok - Coryo - Cinese) fondamenti e teoria energetica
PNF e tecniche di allungamento
N.O.T.  (solo parte teorica,  in corso di approfondimento)
Rolfing (principi e tecniche base)
Alexander (principi e tecniche base)
Feldenkrais (principi e tecniche base)
Tecnica Network (ricerca in corso) 
Tecniche Fasciali
PNL
Posturologia Scuola francese
Posturologia vari metodi integrati
Tecniche di respirazione e Apnea
Yoga
Meditazione Mindfullness
Meditazione dinamica
 
Attenzione tutti questi studi non fanno di me un osteopata, un chiropratico ecc. Sono semplicemente uno studioso del rapporto tra terapie, corpo e rendimento.
 
In ambito professionale, sono stato:

dal 1989, preparatore  fisico e responsabile dell'area rieducativa della Cestistica Piero Viola Reggio Calabria per le categorie  giovanili, vincendo un Campionato Italiano Cadetti nel 1995;
* nel volley femminile, ha partecipato al campionato di serie A con la Medinex Reggio Calabria assieme al Prof. Roberto Colli, quinto posto;
* responsabile dell’area fisica e riabilitativa della Cestistica  Barcellona,  con cui ho centrato una serie di promozioni alternate a piazzamenti passando in cinque stagioni dalla serie C1 alla serie A1;
* responsabile dell’area fisica e riabilitativa in serie A di Basket con la NBV Reggio Calabria;
* responsabile dell’area fisica e riabilitativa in serie A Pallacanestro Messina;
*  coordinatore ed esperto di valutazione posturale dell'area riabilitativa del settore giovanile della Reggina Calcio ( 2005/2008);
*  successivamente, responsabile dell’area  fisica e rieducativa del settore giovanile della Reggina Calcio (2008/2011);
*  responsabile della preparazione fisica della Viola Reggio Calabria in serie A2 da dicembre 2015 a luglio 2017
* in passato ho preparato nel basket: Manuel Ginobili, Carlos Delfino, Sandro Santoro, Aleandro Montecchia, Leandro Palladino, Mat Bonner, Matteo Soragna, Rodolfo Rombaldoni, Agostino Livecchi, Brent Scott, Brian Oliver...
* Ho allenato Francesco Scagliola, campione mondiale e europeo di categoria, nel windsurf; 
 * Attualmente  opero come libero professionista presso il mio studio di posturologia e sviluppo della prestazione, sono consulente di alcuni ambulatori medici, e opero come consulente di società ed atleti operanti in diverse federazioni sportive;
*  al momento alleno diversi arbitri di calcio tra A/B, C e D
* Alleno in season e in off season  molti altri atleti di spicco tra cui: Patrick Baldassarre, Alessandro Russo, Marco Lagana' e Matteo Lagana'. Poi alleno e riallineo runner, triatleti,  calciatori arbitri di calcio tra serie C e serie B/A... Alterno il lavoro off season con i miei atleti  con una  consulenza a distanza in stagione regolare. 
 

Alla fine di questa presentazione...
Contattami se hai bisogno di costruire un rapporto professionale, essere seguito e aiutato a migliorare il tuo rendimento energetico e la tua postura, leggi qui, in caso contrario  nel blog, sulla pagina Facebook e sul mio canale YouTube troverai molte risposte alle tue domande e molti esercizi da prendere in visione e poterne parlare con il tuo medico e il tuo terapista.

Grazie della visita

Post popolari in questo blog

Crampi e contratture ai polpacci, recupero rapido.

Sono sempre in  parecchi quelli che mi chiedono cosa fare con  le contratture ed i postumi dei crampi ai polpacci.  I commenti sono: ho i polpacci di pietra , si sono induriti improvvisamente e così sono rimasti, li ho completamente contratti, ho avuto una distrazione di 9 mm ..  Ecc.   Ecco alcuni semplici consigli per recuperare prima questa fastidiosa evenienza. E' d'obbligo il controllo medico, ecografia o RMN, vedrà lui cosa fare, ma va fatto, poi se tutto è ok, puoi procedere con le mie info. Questo perché, se pensi di fare da solo, di decidere di cosa si tratta, sei nel immerso letame fino al collo, è sono stato gentile.  Le cose da fare N° 1, scaricare la catena miofasciale posteriore , basta mettere un piede su una pallina di gomma dura, molto  dura e fare scorrere la pianta per una decina di minuti, e così si ottiene un piccolo sbocco di tutta la catena di muscoli che parte dal piede e raggiunge il collo, con il conseguente rilassamento. N°2, La sec

Adduttori affaticati e contratti

Ritorno sull'argomento adduttori affaticati e contratti , revisionando e ripubblicando questo post, scritto nel marzo 2012. In questi giorni ho avuto modo di sentire e leggere molte “idee” sulla “gestione” di questi muscoli, e come al solito trovo delle incongruenze di natura meccanica e funzionale nei metodi di tonificazione e de-tonificazione di questi muscoli. Dicembre 2014 L'argomento interessa in particolare gli atleti, i preparatori fisici e gli allenatori.

Postura migliore e senza spendere soldi con i massaggi.

 Una postura migliore senza spendere tanti soldi è possibile basta un poco di impegno. E con questo post ti faccio un regalo che vale oro per ogni lettera scritta. Prima però leggi i 7 errori da evitare per rovinare la postura. Quando ho iniziato a fare il posturologo nella mia città, Reggio Calabria , il mio impegno era rivolto agli sportivi professionisti delle squadre con cui lavoravo. Dopo, quando ho portato "fuori" dall'ambito sportivo al mia attività ho utilizzato molte delle cose che avevo scoperto lavorando con gli sportivi.  Questa è una, i massaggi. Farsi fare i massaggi dal partner o da un amico/a o per alcune tecniche imparare a farseli da soli è un buon modo per stare bene, e per chi fa sport massimizzare gli effetti dell’allenamento. Oltre che il benessere psicofisico che ti fa raggiungere, aiuta mente e postura. Quelle che illustrerò in seguito, sono tecniche di massaggio che insegno ai miei atleti ed ai loro istruttori, o ai miei clienti e a