Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2021

Alimentazione antinfiammatoria, approccio soft

Gli obiettivi perseguibili  con un’alimentazione mirata sono: ridurre i picchi glicemici , ridurre gli omega 6 e portarli in equilibrio con gli omega 3 e ridurre il carico di glicoalcaloidi presenti nell’organismo. Che tradotto significa: abbassare per un  periodo limitato di tempo il livello di quelle sostanze che possono incrementare o alimentare stati infiammatori. Ricordo che alcune di queste sostanze considerate infiammatorie  hanno proprietà benefiche, quindi sono da gestire con attenzione solo nei momenti di forte infiammazione,  nello stesso tempo alcuni degli alimenti consigliati potrebbero avere effetti negativi in chi soffre di alterazioni della funzionalità tiroidea o ulcera gastro duodenale, calcolosi ecc. Ricordo ancora che non esiste un alimento che possa essere valido per tutti, ognuno di noi ha le sue “bestie nere" a tavola, e a volte non ne siamo nemmeno consapevoli. Operare quindi  “cum grano salis”. Lo schema  che segue tratta i possibili alimenti da usare in 

Non appendere le scarpe al chiodo

--> Gaetano Rosace come no appendere le scarpe al chiodo Questo di cui scrivo   è   l’esempio concreto di come cambiano le cose se si guardano da punti di vista differenti. Alcuni mesi fa ( in effetti 5 anni fa, questo post è aggiornato a oggi) mi telefona un mio amico e cliente che vive all’estero e mi dice pressappoco così: ti chiamerà a breve un mio collega, mi raccomando, abbi pazienza con lui, sono convinto che tu lo possa aiutare, glielo ripeto da tre anni e finalmente si è deciso a chiamarti. Io rispondo, va bene, e preciso che sono sempre molto paziente, lui si mette a ridere e ci salutiamo. Mi telefona il tizio, un arbitro di un’altra regione, ha un problema alla schiena, dolori e rigidità tali da non permettergli di correre e arbitrare. L’ultimo medico che lo ha visitato gli ha detto che prima o poi bisogna accettare la vita e appendere le scarpe al chiodo, un’altro aveva dichiarato la sua schiena inoperabile, e ora capisco le raccomandazioni del mio