Passa ai contenuti principali

Adotta il Kefir

 kefir

Perché adottare Kefir? Perché  può diventare il tuo alimento chiave! Il termine adottare ha un doppio significato, da una parte il kefir va accudito e custodito durante la sua "crescita", dall’altra parte può modificare lo stile di vita.

Chi, come me, si occupa di sport, postura e benessere si trova spesso a dovere fare i conti
con l’alimentazione, incide profondamente su tutti e tre i fattori indicati. La scelta degli alimenti è estremamente importante per la salute e l’eccellenza della prestazione, al di fuori delle varie mode alimentari, avere a disposizione un pannello di alimenti utili, o meglio fondamentali, è essenziale. Il kefir rientra tra questi.

E’ una bevanda prodotta dalla fermentazione del latte, ottenuta grazie a dei granuli di kefir.
In genere, i granuli sono donati da chi già produce la bevanda. Il kefir industriale è meno salutare rispetto a quello fatto in casa, manca di diversi elementi e non è riproducibile in casa. Ha qualche similitudine con lo yogurt ma si discosta totalmente da esso per la quantità e qualità di lactobacilli. Il Kefir non è uno Yogurt.

Le proprietà sono notevoli, tutte le persone che lo usano ne parlano con enfasi, moltissimi sono riusciti ad equilibrare il proprio organismo, migliorando le funzioni digestive e potenziando il sistema immunitario. Senza citare chi lo indica come una panacea per tutti i mali, anche i peggiori, sono dell’avviso che un kefir di qualità può essere una spinta in più al benessere ed alla performance. 

Vale la pena di provare, se vuoi maggiori informazioni puoi andare sul Blog  di Fabiola Giannini  basta cliccare sul nome, con molta probabilità è la più preparata sull’argomento, anche perché usa il kefir da molti anni, senza contare che in quanto a professionalità e disponibilità ha pochi eguali tra i blogger.

I vantaggi dell’uso del kefir sono: un miglior equilibrio intestinale, (molte cure alternative si basano sulla pulizia dell’intestino) apporto di sali minerali e vitamine in una forma facilmente assimilabile. Combatte i radicali liberi, può migliorare l'assorbimento di alcuni aminoacidi che subiscono un grande turnover nell'intestino.

Con l’accoppiata Omega 3 e Tea verde forma la triade della salute e della performance.

Da provare

Commenti

Post popolari in questo blog

Crampi e contratture ai polpacci, recupero rapido.

Sono sempre in  parecchi quelli che mi chiedono cosa fare con  le contratture ed i postumi dei crampi ai polpacci. I commenti sono: ho i polpacci di pietra, si sono induriti improvvisamente e così sono rimasti, li ho completamente contratti, ho avuto una distrazione di 9 mm .. Ecc.  
Ecco alcuni semplici consigli per recuperare prima questa fastidiosa evenienza.
E' d'obbligo il controllo medico, ecografia o RMN, vedrà lui cosa fare, ma va fatto, poi se tutto è ok, puoi procedere con le mie info.

Questo perché, se pensi di fare da solo, di decidere di cosa si tratta, sei nel immerso letame fino al collo, è sono stato gentile. 
Le cose da fare

N° 1, scaricare la catena miofasciale posteriore, basta mettere un piede su una pallina di gomma dura, molto  dura e fare scorrere la pianta per una decina di minuti, e così si ottiene un piccolo sbocco di tutta la catena di muscoli che parte dal piede e raggiunge il collo, con il conseguente rilassamento.
N°2, La seconda cosa da fare è decompri…

Adduttori affaticati e contratti

Ritorno sull'argomento adduttori affaticati e contratti, revisionando e ripubblicando questo post, scritto nel marzo 2012. In questi giorni ho avuto modo di sentire e leggere molte “idee” sulla “gestione” di questi muscoli, e come al solito trovo delle incongruenze di natura meccanica e funzionale nei metodi di tonificazione e de-tonificazione di questi muscoli. Dicembre 2014
L'argomento interessa in particolare gli atleti, i preparatori fisici e gli allenatori.

Postura migliore e senza spendere soldi con i massaggi.

Una postura migliore senza spendere tanti soldi è possibile basta un poco di impegno. E con questo post ti faccio un regalo che vale oro per ogni lettera scritta. Prima però leggi i 7 errori da evitare per rovinare la postura.

Quando ho iniziato a fare il posturologo nella mia città, Reggio Calabria, il mio impegno era rivolto agli sportivi professionisti delle squadre con cui lavoravo. Dopo, quando ho portato "fuori" dall'ambito sportivo al mia attività ho utilizzato molte delle cose che avevo scoperto lavorando con gli sportivi. 
Questa è una, i massaggi.

Farsi fare i massaggi dal partner o da un amico/a o per alcune tecniche imparare a farseli da soli è un buon modo per stare bene, e per chi fa sport massimizzare gli effetti dell’allenamento. Oltre che il benessere psicofisico che ti fa raggiungere, aiuta mente e postura.

Quelle che illustrerò in seguito, sono tecniche di massaggio che insegno ai miei atleti ed ai loro istruttori, o ai miei clienti e ai loro familiari. L…