Passa ai contenuti principali

Perdere peso e migliorare l'aspetto

Di solito il primo stimolo a perdere peso e migliorare l'aspetto è la scena che segue:
sei sulla bilancia, il peso che vedi segnato  ti fa storcere il naso, ti guardi allo specchio e vedi la stessa persona di sempre.
Ti chiedi, "ma è possibile che così tanti chili si notino appena? "



Metti  da parte il tuo ego, lo specchio non mente, sono solo i tuoi occhi  ad essere più accondiscendenti, e  poi, se ti guardi tutti i giorni e le piccole variazioni giornaliere si sommano senza che tu te ne accorga.

La bilancia, sempre che funzioni, è più fredda e spietata,ho notato che molti tengono in casa bilance ormai più che datate e dal funzionamento incerto.

Se il numeretto su cui si è fermata la lancetta della bilancia ti sconvolge, hai una sola possibilità iniziare un percorso per rimetterti in forma.

ORA!
Per prima cosa devi organizzarti, niente azioni impulsive, del tipo “vado a correre fino quando ci riesco” oppure  “Faccio una dieta da fame”così mi asciugo.
Oltre ad essere potenzialmente pericolose per la salute, sono attività che in genere dopo una settimana vengono abbandonate....... Meno male!

Punto primo, l' alimentazione, la dieta deve essere organizzata con criterio, auspicabile l'aiuto di un dietologo.

Mangiare in modo regolare con molti piccoli pasti al giorno, in pratica devi mangiare come i bambini. Per alcuni può essere difficile, però è tutta questione di adattamento.

Uno schema può essere: colazione, spuntino, pranzo, spuntino, cena.

Piccole porzioni sempre accompagnate da un frutto, in ogni pasto ci devono essere sia le proteine che i carboidrati, quindi un piccolo pasto completo di tutti i nutrienti essenziali.

Evita le diete del “cavolo”, della "banana", e le dissociate, sono delle aberrazioni alimentari che spingono il corpo a produrre ormoni negativi per la tua linea e  la tua salute, una volta smessa la dieta riprenderai il doppio o il triplo del peso perso.

La dieta dissociata, sembra il modello alimentare sbagliato più seguito da chi vuole rimettersi in forma. Spesso anche molti atleti professionisti mi dicono orgogliosi " io mangio il primo a pranzo e il secondo a cena", salvo poi venire da me perchè non capiscono il loro calo nelle prestazioni. E sono proprio loro a provocarlo con la dieta del cavolo che seguono.


 La vera dissociata è un trucco   usato, a volte, dai maratoneti per accumulare più zuccheri prima di una maratona, e tra i problemi che comporta, se mal dosata, è la comparsa di corpi chetonici nelle urine, cosa che non è un indice di salute.

Altro punto fondamentale è bere, devi bere da due a tre litri d’acqua al giorno, urinerai molto e vero ma smaltirai prima le tossine, avrai meno fame e alzerai un bel po'  il metabolismo.

Dopo una settimana di alimentazione corretta, dovresti aver peso qualche chilo in liquidi e ti sentirai meglio. é il momento di allenarsi, ma attenzione, quello che conta è l'obiettivo.

Il vero obiettivo non deve essere il dimagrimento,  deve essere il raggiungimento di una prestazione fisica decente. Hai mai visto qualcuno sovrappeso vincere alle olimpiadi? Ecco il principio è quello, se sei in forma automaticamente il tuo peso si regola al meglio.

Attenzione: se il corpo è impegnato duramente da una dieta, quindi sottrazione di energie e tu lo sottoponi ad un'ulteriore sottrazione di energie con l'allenamento, non ha molte scelte, si ribella e cerca di risparmiare, tu ti sforzi e ottieni poco. Il tuo corpo ha una sua intelligenza, è la priorità è risparmiare (accumulare) devi lavorare con lui e non contro di lui.

Il tuo target adesso deve essere il miglioramento dell'efficenza fisica, senza pensare al peso, comicia ad allenare i tuoi punti deboli, i glutei piuttosto che i bicipiti. Prova a fare il lungomare in un minuto in meno, ecc. Ecco un articolo interessante su un modo semplice per dimagrire e trovare la forma fisica, dimagrire camminando.

Usa le  tre misure di seguito come indicatori del tuo  stato e dei tuoi obiettivi, metri, minuti, kg.

Esempio, solevare 1 kg in più dopo 15 giorni, correre 5oo metri in più dopo una settimana, percorrere il percorso in un minuto in meno.


dopo almeno un mese il tuo organismo è cambiato, si è adattato a nuove esigenze, sarò più resistente, e avrà compiuto il passo più importante verso il cambiamento duraturo che avverra di li a poco.

Quando sei in palestra, non misurare i muscoli solo allo specchio, i kg sollevati sono una misura ottima per capire quanti ormoni (buoni) hai in giro, se sarai più forte avrai un maggiore tono, più massa magra e con il vantaggio di un ulteriore incremento del metabolismo, ricorda il trucco è un colpo al cerchio ed uno alla botte, senza esagerare.

Con questo sistema ritorni al peso forma senza nemmeno rendertene conto. E lo stato di benessere che raggiungerai sarà fantastico.

La scusa del poco tempo disponibile lasciala da parte.


ecco dove puoi reperire informazioni utili per ottenere un dimagrimento localizzato



goditi la vita



La foto inserita è di pizzodisevo

Commenti

Post popolari in questo blog

Crampi e contratture ai polpacci, recupero rapido.

Sono sempre in  parecchi quelli che mi chiedono cosa fare con  le contratture ed i postumi dei crampi ai polpacci. I commenti sono: ho i polpacci di pietra, si sono induriti improvvisamente e così sono rimasti, li ho completamente contratti, ho avuto una distrazione di 9 mm .. Ecc.  
Ecco alcuni semplici consigli per recuperare prima questa fastidiosa evenienza.
E' d'obbligo il controllo medico, ecografia o RMN, vedrà lui cosa fare, ma va fatto, poi se tutto è ok, puoi procedere con le mie info.

Questo perché, se pensi di fare da solo, di decidere di cosa si tratta, sei nel immerso letame fino al collo, è sono stato gentile. 
Le cose da fare

N° 1, scaricare la catena miofasciale posteriore, basta mettere un piede su una pallina di gomma dura, molto  dura e fare scorrere la pianta per una decina di minuti, e così si ottiene un piccolo sbocco di tutta la catena di muscoli che parte dal piede e raggiunge il collo, con il conseguente rilassamento.
N°2, La seconda cosa da fare è decompri…

Adduttori affaticati e contratti

Ritorno sull'argomento adduttori affaticati e contratti, revisionando e ripubblicando questo post, scritto nel marzo 2012. In questi giorni ho avuto modo di sentire e leggere molte “idee” sulla “gestione” di questi muscoli, e come al solito trovo delle incongruenze di natura meccanica e funzionale nei metodi di tonificazione e de-tonificazione di questi muscoli. Dicembre 2014
L'argomento interessa in particolare gli atleti, i preparatori fisici e gli allenatori.

Postura migliore e senza spendere soldi con i massaggi.

Una postura migliore senza spendere tanti soldi è possibile basta un poco di impegno. E con questo post ti faccio un regalo che vale oro per ogni lettera scritta. Prima però leggi i 7 errori da evitare per rovinare la postura.

Quando ho iniziato a fare il posturologo nella mia città, Reggio Calabria, il mio impegno era rivolto agli sportivi professionisti delle squadre con cui lavoravo. Dopo, quando ho portato "fuori" dall'ambito sportivo al mia attività ho utilizzato molte delle cose che avevo scoperto lavorando con gli sportivi. 
Questa è una, i massaggi.

Farsi fare i massaggi dal partner o da un amico/a o per alcune tecniche imparare a farseli da soli è un buon modo per stare bene, e per chi fa sport massimizzare gli effetti dell’allenamento. Oltre che il benessere psicofisico che ti fa raggiungere, aiuta mente e postura.

Quelle che illustrerò in seguito, sono tecniche di massaggio che insegno ai miei atleti ed ai loro istruttori, o ai miei clienti e ai loro familiari. L…