Passa ai contenuti principali

Osteoporosi, come prevenire le fratture.

La prima regola per prevenire le fratture da osteoporosi è non cadere, sembra semplicistico ma non lo è affatto. Basta pensarci un attimo e diventa lapalissiano. Se non cadi.....




Per non cadere bisogna fare “prevenzione” in modo che il la postura e tutti i sistemi che concorrono alla sua attività abbiano un funzionamento regolare. Il tono muscolare e i sistemi di controllo devono essere vigili. La caduta diventa in questo modo un evento raro.

Obiettivi: percezione degli spazi, equilibrio, propriocezione.

Quindi le prime forme di prevenzione riguardano un corretto funzionamento della postura e un efficiente sistema propriocettivo.

Per la postura, attento non sto parlando di allineamento e portamento che in questo caso rappresentano la conseguenza positiva di una postura funzionante, ma, dell’opportuna e scientifica stimolazione dei recettori oculari, podalico e occlusale, che sono fondamentali nel mantenimento di una postura fresca ed attiva.

Il modello operativo si compone di due fasi, una fase di regolazione dell’organo posturale, occhio, piede, denti, che può essere eseguita con ortottico, podologo ed odontoiatra.

Ed una fase di “allenamento" degli organi abbinata alla ginnastica propriocettiva, intensa precisa e puntuale.

Mentre il lavoro con l’ortottico per regolare il funzionamento dei muscoli oculari e di conseguenza avere una coscienza degli spazi, può essere di facile comprensione, come quello con il podologo attuato per stimolare i centri dell’equilibrio del piede con solette posturali di stabilizzazione, diventa difficile capire il lavoro da fare con l’odontoiatra.

La mancanza di denti, una dentiera traballante,  possono interferire negativamente con il sistema visivo e dell’equilibrio, e con l’età avanzata diventa per l’organismo difficile sopperire.

Un’intensa attività propriocettiva, lavorando su tutto il corpo, abbinata a tecniche di stimolazione oculari, podaliche e della fonazione mantiene il passo agile e sicuro anche in la con gli anni ed aiuta a mettere il giusto carico sulle ossa, mantenedole più forti ed elastiche.

Quanto scritto si riferisce alla fase di prevenzione di un evento che può risultare altamente traumatico.

Non fa riferimento alle cure o ai farmaci che sono di competenza medica e che non possono essere sostituiti in alcun modo se non su indicazione del medico.

Buona postura e passo agile



Commenti

Post popolari in questo blog

Crampi e contratture ai polpacci, recupero rapido.

Sono sempre in  parecchi quelli che mi chiedono cosa fare con  le contratture ed i postumi dei crampi ai polpacci. I commenti sono: ho i polpacci di pietra, si sono induriti improvvisamente e così sono rimasti, li ho completamente contratti, ho avuto una distrazione di 9 mm .. Ecc.  
Ecco alcuni semplici consigli per recuperare prima questa fastidiosa evenienza.
E' d'obbligo il controllo medico, ecografia o RMN, vedrà lui cosa fare, ma va fatto, poi se tutto è ok, puoi procedere con le mie info.

Questo perché, se pensi di fare da solo, di decidere di cosa si tratta, sei nel immerso letame fino al collo, è sono stato gentile. 
Le cose da fare

N° 1, scaricare la catena miofasciale posteriore, basta mettere un piede su una pallina di gomma dura, molto  dura e fare scorrere la pianta per una decina di minuti, e così si ottiene un piccolo sbocco di tutta la catena di muscoli che parte dal piede e raggiunge il collo, con il conseguente rilassamento.
N°2, La seconda cosa da fare è decompri…

Adduttori affaticati e contratti

Ritorno sull'argomento adduttori affaticati e contratti, revisionando e ripubblicando questo post, scritto nel marzo 2012. In questi giorni ho avuto modo di sentire e leggere molte “idee” sulla “gestione” di questi muscoli, e come al solito trovo delle incongruenze di natura meccanica e funzionale nei metodi di tonificazione e de-tonificazione di questi muscoli. Dicembre 2014
L'argomento interessa in particolare gli atleti, i preparatori fisici e gli allenatori.

Postura migliore e senza spendere soldi con i massaggi.

Una postura migliore senza spendere tanti soldi è possibile basta un poco di impegno. E con questo post ti faccio un regalo che vale oro per ogni lettera scritta. Prima però leggi i 7 errori da evitare per rovinare la postura.

Quando ho iniziato a fare il posturologo nella mia città, Reggio Calabria, il mio impegno era rivolto agli sportivi professionisti delle squadre con cui lavoravo. Dopo, quando ho portato "fuori" dall'ambito sportivo al mia attività ho utilizzato molte delle cose che avevo scoperto lavorando con gli sportivi. 
Questa è una, i massaggi.

Farsi fare i massaggi dal partner o da un amico/a o per alcune tecniche imparare a farseli da soli è un buon modo per stare bene, e per chi fa sport massimizzare gli effetti dell’allenamento. Oltre che il benessere psicofisico che ti fa raggiungere, aiuta mente e postura.

Quelle che illustrerò in seguito, sono tecniche di massaggio che insegno ai miei atleti ed ai loro istruttori, o ai miei clienti e ai loro familiari. L…