Passa ai contenuti principali

trampolino elastico e postura

Post riscritto integralmente il 14-10-14

precedente del 20-aprile-09


Che vantaggio  c'è ad usare il  trampolino elastico per migliorare la Postura?

La postura per prima cosa è la risultante delle reazioni organiche alla forza di gravità.
L'uomo, è l'unico vero bipede  tra i mammiferi. L'uomo  per poter rimanere verticale deve trovare e mantenere costantemente adattamenti più o meno vantaggiosi o più o meno economici. Quindi la postura riflette la capacità di sostenere attimo per attimo, dalla nascita alla morte,  la gravità.

La colonna vertebrale, la mandibola, i piedi, gli occhi, le orecchie, la pelle e tutti gli altri organi sono dei sofisticati sensori di rilevamento che comunicando con una sorta di scatola nera.   Le comunicazioni sono filtrate e utilizzate  per adattare  la postura alla gravità.

La postura è sensibile ad un ulteriore stress che sono le emozioni, quindi ulteriori adattanti gravitati sono influenzati dalle emozioni, e dal carattere.

Se ci pensi le cose non sono così strane. Fai finta  che stai facendo un lavoro e per questo trasporti dei pesi. Per fare il lavoro trovi degli  accorgimenti per svolgerlo al meglio. Il tuo lavoro comprende che tu debba risolvere dei semplici calcoli matematici mentre trasporti i pesi. E se il pavimento è cosparso di ostacoli tutto diventa complicato.

Sto esagerando? No, questo è quello che noi tutti facciamo giornalmente senza rendercene conto.

Le emozioni  hanno il potere di modificare la postura perché ci adattano agli altri. L'uomo è un animale evoluto che ha   ancora nei geni delle tattiche posturali da situazione, che ricordano quelle che usano gli animali nei confronti dei loro simili. Una reazione emozionale può indirizzare negativamente la postura. 

Torniamo al trampolino, prima le precisazioni di rito.
Il trampolino é pericoloso se non sai come si usa e non hai idea di come si metta in sicurezza il soggetto che lo usa.  

 Non centra niente con le scarpe a molla che si usano in qualche  palestra, non raccontate frottole ai vostri clienti, saranno anche divertenti, ma a livello di propriocettività hanno effetti minimi che si annullano dopo una o due lezioni. Se hai dubbi sul perché  leggi Qui

Camminare o saltellare  su un trampolino elastico significa adattare continuamente l' appoggio (eversione, inversione ecc.) alla verticalità, con grande uso dei propriocettori dei piedi ma anche del resto del corpo, ginocchia, anca, colonna e su fino a quelli dei muscoli oculari che faranno un lavoro enorme per stabilizzare il capo e non far cadere il soggetto, magari migliora anche la visione.

Anche i recettori di posizione della lingua, faranno un lavoro oscuro ma importante, come pure  i recettori occlusali.
In pratica ci sarà un continuo lavoro di ri-eqiuilibrio, attivazione intermittente dei riflessi da stiramento, muscolare e tendineo a secondo delle entità di pressione applicate. Leggi qua

Questo è per darti uno spunto, poi ci sono gli esercizi specifici per migliorare i singoli recettori all'interno del contesto posturale.
 I vantaggi sono enormi, ma come al solito non si può improvvisare,

Prima studiare poi sperimentare e successivamente applicare.
Puoi a volte invertire i primi due elementi, ma il terzo deve essere per forza la sintesi della conoscenza acquisita.

Rimbalza felice

foto di Bryan Peters

Commenti

Post popolari in questo blog

Crampi e contratture ai polpacci, recupero rapido.

Sono sempre in  parecchi quelli che mi chiedono cosa fare con  le contratture ed i postumi dei crampi ai polpacci. I commenti sono: ho i polpacci di pietra, si sono induriti improvvisamente e così sono rimasti, li ho completamente contratti, ho avuto una distrazione di 9 mm .. Ecc.  
Ecco alcuni semplici consigli per recuperare prima questa fastidiosa evenienza.
E' d'obbligo il controllo medico, ecografia o RMN, vedrà lui cosa fare, ma va fatto, poi se tutto è ok, puoi procedere con le mie info.

Questo perché, se pensi di fare da solo, di decidere di cosa si tratta, sei nel immerso letame fino al collo, è sono stato gentile. 
Le cose da fare

N° 1, scaricare la catena miofasciale posteriore, basta mettere un piede su una pallina di gomma dura, molto  dura e fare scorrere la pianta per una decina di minuti, e così si ottiene un piccolo sbocco di tutta la catena di muscoli che parte dal piede e raggiunge il collo, con il conseguente rilassamento.
N°2, La seconda cosa da fare è decompri…

Adduttori affaticati e contratti

Ritorno sull'argomento adduttori affaticati e contratti, revisionando e ripubblicando questo post, scritto nel marzo 2012. In questi giorni ho avuto modo di sentire e leggere molte “idee” sulla “gestione” di questi muscoli, e come al solito trovo delle incongruenze di natura meccanica e funzionale nei metodi di tonificazione e de-tonificazione di questi muscoli. Dicembre 2014
L'argomento interessa in particolare gli atleti, i preparatori fisici e gli allenatori.

Postura migliore e senza spendere soldi con i massaggi.

Una postura migliore senza spendere tanti soldi è possibile basta un poco di impegno. E con questo post ti faccio un regalo che vale oro per ogni lettera scritta. Prima però leggi i 7 errori da evitare per rovinare la postura.

Quando ho iniziato a fare il posturologo nella mia città, Reggio Calabria, il mio impegno era rivolto agli sportivi professionisti delle squadre con cui lavoravo. Dopo, quando ho portato "fuori" dall'ambito sportivo al mia attività ho utilizzato molte delle cose che avevo scoperto lavorando con gli sportivi. 
Questa è una, i massaggi.

Farsi fare i massaggi dal partner o da un amico/a o per alcune tecniche imparare a farseli da soli è un buon modo per stare bene, e per chi fa sport massimizzare gli effetti dell’allenamento. Oltre che il benessere psicofisico che ti fa raggiungere, aiuta mente e postura.

Quelle che illustrerò in seguito, sono tecniche di massaggio che insegno ai miei atleti ed ai loro istruttori, o ai miei clienti e ai loro familiari. L…