Passa ai contenuti principali

Post

Come migliorare rapidamente la tua postura a casa

Se vuoi sapere come migliorare rapidamente la tua postura a casa guarda la foto in basso.

La foto che vedi rappresenta i cambiamenti che ha ottenuto un mio cliente applicando per due mesi un particolare schema di esercizi di stretching posturale.
Dopo aver eseguito una valutazione del soggetto, tramite test posturali, chinesilogici, craniosacrali e fotografici, ho elaborato e fatto applicare uno schema di esercizi su quelli che ritengo i punti chiave della sua postura.
Il cliente è stato perfetto per disciplina e attenzione.
Gli obiettivi erano: verticalizzare il piano scapolare e ridurre una rotazione del tronco, ridurre il tilt anteriore del bacino e allentare la tensione muscolare del collo e delle dita dei piedi.
Il mio metodo è una fusione tra esercizi analitici mirati ai "nodi" delle catene posturali e alcune posture di tensione globale.
Solo tramite uno studio accurato, la valutazione, che analizzi i pattern posturali e di movimento è possibile raggiungere questi risultati.




Post recenti

Rieducazione crociato anteriore Rehab LCA phase II

Con Rehab LCA phase II  si aggiunge un nuovo capitolo, si  inizia a potenziare.
L'obiettivo principale della rieducazione di un crociato anteriore dopo l'intervento chirurgico, è recuperare la funzionalità dell'arto.

In phase 1 e nel ripristino della corretta esecuzione del passo, si è lavorato  con molta calma e in prevaleznza in scarico arttcolareanche il potenziamento  ha avuto questa direzione, con esercizi molto intensi ma in scarico di seguito alcuni degli esercizi li trovi riportati nel video che segue.



Finita questa fase, a questo punto, come da programma,  il ginocchio è a 0 gradi di estensione e 130 di flessione, prima di correre ed iniziare con gli esercizi specifici dello sport praticato, bisogna portare le gambe allo stesso livello come massa e forza, e questo accadrà nel giro dei successivi  nel giro di 30 - 45 giorni.

Per il momento gli esercizi sono ancora prevalentemente bipodalici con  progressivo maggiore spazio dato a quelli monopodalici.

Uso gli elast…

Come imparare a camminare dopo ricostruzione del legamento crociato anteriore

Imparare a camminare in modo corretto, dopo la ricostruzione del legamento crociato anteriore, è una delle fasi più importanti da sviluppare durante il primo mese di rieducazione motoria. 
E' necessario abbandonare le stampelle solo quando si è riacquisito un ciclo del passo corretto, questo per non dovere recuperare in seguito dei "vizi" di movimento che sarebbero di intralcio al programma di rientro in campo.
Alcuni degli esercizi utili sono  visibili nel video di seguito. Obiettivi:  Esplorazione e ripristino dei corretti appoggi sulle diverse porzioni del piede.  Affrontare gli ostacoli per inserire il bacino all'interno del movimento. RIprogrammare la sequenza  agonisti/antagonisti.


Leggi anche come rieducare un crociato anteriore prima fase 

Enjoy Gaetano Rosace

Come rieducare un crociato anteriore Phase 1

--> Il crociato anteriore, per chi pratica sport di situazione caratterizzati da movimenti ad alta velocità con spostamenti, laterali, frenate, rotazioni  e contatti fisici spesso molto duri e repentini, per lo  sportivo è una sorta di spada di Damocle. 
Infatti le distorsioni sono, purtroppo, molto frequenti.  Nel video  potrai vedere alcuni passaggi di come rieducare un  crociato anteriore inphase 1 di un atleta professionista.
Alcuni sport sono sempre più veloci e grazie alla preparazione fisica si riescono a compiere spostamenti  rapidissimi con angoli di movimento fino a poco tempo fa impensabili. Questo comporta un maggiore rischio di lesioni del Legamento Crociato Anteriore (LCA).  Specie in alcuni soggetti naturalmente predisposti. 
 Fortunatamente le tecniche chirurgiche negli ultimi anni si sono evolute tantissimo e sono diventate altamente performanti. Quello che rimane ancora l'unico problema è il percorso riabilitativo, che mediamente dura circa 6 mesi nel caso d…

Esercizi Alluce Valgo

Esercizi integrativi per l'alluce valgo  il lavoro  sulle catene muscolari

box squat isoinerziale

Il box squat è uno degli esercizi che utilizzo sempre, in tutte le varianti possibili compresa quella isoinerziale. Lo utilizzo sia in fase di allenamento della forza che in fase di recupero dopo gli infortuni, stressa molto la muscolatura ed è molto rapido nel portare risultati, nello sviluppo della forza.
 Non è molto simpatico agli atleti 😁perchè richiede molto impegno, sempre, ripetizione per ripetizione, con importanti inerzie da vincere  specie se gli angoli di lavoro sono vicini alla posizione di squat parallelo o addirittura più chiusi, in questo caso diventa veramente impegnativo. Con l'isoinerziale è più semplice da gestire e non si mette a repentaglio la schiena qundo l'atleta è stanco e bara cercando di spingere sulla schiena  e non con le gambe.



Fare il Core!

Fare il Core!
Il core rappresenta la base di ogni sport.

Una delle richieste che mi vengono espresse più di frequente è proprio: che faccio per il core?

Questa scheda è il minimo sindacale per chi fa sport, anche a livello amatoriale.
E' un mio modo di interpretare gli esercizi, Non tralasciare mai ne il warm up ne la fase di pausa con l'esercizio di Yoga, perché ne sono parte integrante.

Naturalmente prima di fare qualsiasi esercizio bisogna avere fatto una visita medico sportiva per poi essere seguito da un professionista del settore, improvvisare fa male......









Immagine di BhandaYoga